Corte dei conti: le fermate convertite nel Saarland spesso non soddisfano gli standard

Home   /   Corte dei conti: le fermate convertite nel Saarland spesso non soddisfano gli standard

Saarbrücken (kobinet) Mentre sta diventando evidente che in molti comuni il requisito della legge sul trasporto passeggeri, secondo cui il trasporto pubblico deve essere privo di barriere dal 1 ° gennaio 2022, non viene soddisfatto e le associazioni di disabili stanno valutando come agire contro di esso, l’audit della Corte dei Conti delle fermate convertite sta attualmente facendo notizia in Saarland. Come ha detto Dunja Reichert al kobinet-nachrichten, secondo un rapporto del Saarbrücker Zeitung, molte fermate convertite non sono conformi agli standard DIN.

Ad esempio, il Saarbrücker Zeitung riferisce che per un periodo di quattro anni, il Ministero degli Affari economici del Saarland ha sostenuto finanziariamente i comuni nell’espansione delle fermate senza barriere con un programma speciale. “Tra 2016 e 2019, quasi 29 milioni di euro sono confluiti nelle casse di città e comuni, secondo il Ministero per la conversione delle stazioni 298. Il risultato da solo lascia molto a desiderare. Perché quasi nessuna area di attesa era stata aggiornata in modo soddisfacente”, afferma il rapporto, secondo il quale i revisori dei conti della Corte dei conti del Saarland hanno esaminato le fermate 150 e hanno riscontrato quasi tutti i guasti. Ad esempio, si dice che i sistemi di guida tattile per ipovedenti non sono stati posati in conformità con DIN.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *