La Casa Bianca mira a garantire che “ogni americano” abbia accesso ai test COVID-19

Home   /   La Casa Bianca mira a garantire che “ogni americano” abbia accesso ai test COVID-19

Con la domanda di test rapidi COVID-19 in aumento e le forniture in diminuzione, l’amministrazione Biden sta dedicando nuove risorse a rendere i test a casa più facilmente disponibili e meno costosi in quanto i funzionari mirano a evitare un’altra recrudescenza di infezioni nel corso dell’anno.

La Casa Bianca ha annunciato un investimento di Wednesday 1 miliardo mercoledì in test rapidi a casa COVID-19 destinati a quadruplicare la fornitura di kit di test entro la fine del 2021. Il mese scorso, l’amministrazione ha diretto billion 2 miliardi verso la fornitura di test a siti come centri sanitari della comunità, banche alimentari e scuole.

“Insieme, i passi che stiamo prendendo assicureranno che ogni americano, indipendentemente dal livello di reddito o dal codice postale, possa accedere a test accurati, convenienti e convenienti”, ha affermato Jeff Zeints, coordinatore della risposta COVID-19 della Casa Bianca.

Un nuovo test a casa sviluppato da ACON Laboratories è stato approvato dalla Food and Drug Administration Lunedi, e altri produttori si sono impegnati a intensificare la produzione. I funzionari stimano 200 milioni di test a casa saranno disponibili al mese a partire da dicembre.

L’aumento della fornitura di test a domicilio sarà in aggiunta a 30.000 sedi di test gratuite presso farmacie e siti comunitari in tutto il paese, consentendo un totale di test fino a mezzo miliardo al mese.

L’attuale strategia federale di test COVID-19 richiede test diffusi di individui sintomatici, nonché screening regolare per ambienti come scuole e case di cura. Tra l’ondata della variante delta, l’inizio di un nuovo anno scolastico e un aumento dei datori di lavoro che richiedono test negativi per i dipendenti non vaccinati, le carenze sono state ampiamente segnalate.

” Riconosciamo che c’è bisogno”, ha detto mercoledì il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki. “Abbiamo riconosciuto che dovevamo fare di più.”

Alcuni esperti dicono che la necessità di ulteriori test è stata evidente per oltre un anno, e il governo federale sotto il presidente Joe Biden e l’ex presidente Donald Trump ha offerto troppo poco sostegno. I test rapidi sono ampiamente disponibili in altri paesi e hanno contribuito a rallentare la diffusione del COVID-19 in Europa, ma la FDA è stata più cauta nell’approvare i test di antigene a casa rispetto ai regolatori stranieri.

Anche se il presidente Biden ha fatto una campagna su un impegno per un aumento dei test, i suoi sforzi da quando è entrato in carica sono stati concentrati più sulla distribuzione dei vaccini. La Casa Bianca ha sostenuto che le opportunità di accelerare i test erano limitate dalla mancanza di prodotti approvati che potrebbero facilitare uno screening rapido affidabile fino a poco tempo fa.

“Poiché l’innovazione ha permesso di approvare i test a casa all’inizio di quest’anno, sempre più test sono arrivati sul mercato, incluso il prodotto appena arrivato sul mercato questa settimana, abbiamo fatto progressi significativi in tutta l’amministrazione del presidente”, ha detto Zeints.

Robert Redfield ha riconosciuto in un’intervista radiofonica mercoledì che il governo federale era troppo lento per costruire capacità di test dall’inizio della pandemia. Si è detto “deluso ” il Dipartimento della Salute e dei Servizi umani non ha fatto di più per stimolare lo sviluppo di test nei primi mesi del 2020.

“Avevamo bisogno delle aziende diagnostiche su un progetto di Manhattan a gennaio pouring letteralmente, avremmo dovuto testare, sai, 5 milioni, 10 milioni di test al giorno”, ha detto Redfield, secondo la CNN.

Laura Hungerford, un migliore accesso ai test rapidi potrebbe essere prezioso per limitare la trasmissione, ma solo se le persone sono disposte a usarli. La recente resistenza alle strategie di mitigazione da parte dei non vaccinati suggerisce che coloro che hanno bisogno di essere testati di più avranno meno probabilità di farlo.

“SARS-CoV-2 è molto contagioso e la pandemia continuerà finché ci sono persone che non usano test, vaccini, maschere, allontanamento o isolamento”, ha detto Hungerford.

Dr. Michael Mina, un epidemiologo presso la Harvard TH Chan School of Public Health che ha sostenuto per test rapidi come un elemento essenziale di vivere con COVID-19, ha detto che l’annuncio della Casa Bianca è stato “un buon passo nella giusta direzione”, ma ancora non sufficiente. Ha anche sollevato preoccupazioni sui prezzi, dato che test simili sono molto più economici o gratuiti per i consumatori di altri paesi.

” Dobbiamo vedere questi test come gli strumenti critici per la salute pubblica che sono e autorizzarne molti di più per i loro benefici per la salute pubblica”, ha detto Mina su Twitter.

I funzionari federali hanno minimizzato i reclami sui costi mercoledì, indicando come alternativa le opzioni di test della comunità gratuita. Il test ACON appena approvato dovrebbe essere venduto al dettaglio per meno di under 10 e l’amministrazione ritiene che l’aumento dell’offerta contribuirà a ridurre i prezzi per altre marche di kit di test a casa.

” Man mano che vengono approvati sempre più test e la produzione aumenta, i prezzi dovrebbero scendere man mano che vengono raggiunte economie di scala e la concorrenza entra in gioco”, ha detto Zeints.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *