Quanto sono cari i nostri cari a noi?

Home   /   Quanto sono cari i nostri cari a noi?

Kassel (kobinet) Per ben undici mesi, la pandemia di corona ha dominato le nostre vite e da quel momento dobbiamo pesare ancora e ancora tra la necessità di contatti sociali e la cautela di non infettare te stesso e gli altri. Molte persone disabili, per le quali l’infezione rappresenta un rischio per la salute molto maggiore, sono consapevoli dei pericoli e hanno dovuto fare molti compromessi in termini di partecipazione negli ultimi mesi. E ora il Natale, con tutte le sue aspettative, desideri di contatto sociale, ma anche con tutti i suoi pericoli di infezione, è dietro l’angolo. Ecco perché l’editore di kobinet Ottmar Miles-Paul affronta la domanda ” Quanto sono cari i nostri cari a noi?”e guarda indietro creativo altro Natale con il figlio che vive negli Stati Uniti.

Commento del redattore di kobinet Ottmar Miles-Paul
I fatti riguardanti la pericolosità della pandemia di corona sono stati a lungo sul tavolo. Le cifre non potrebbero essere più spaventose oggi con quasi 1.000 decessi correlati alla corona al giorno e oltre 1,5 milioni di persone che sono già state infettate dal virus corona solo in Germania. E questo nonostante il fatto che ora abbiamo dovuto vivere con il virus corona in Germania per più di dieci mesi e che le condizioni sono peggiorate dall’inizio di novembre. E gli avvertimenti di rimanere a casa, di mantenere il minor numero possibile di contatti sociali, di rispettare le norme igieniche e di distanza e di indossare maschere non possono più essere più chiari.

Questo è un lato della medaglia. D’altra parte, il Natale si presenta ora con tutto il suo simbolismo, con tutte le sue aspettative e le sue tradizioni familiari, alcune delle quali durano da decenni. Non dovresti andare dai tuoi genitori e nonni? È possibile lasciarli soli in questi momenti? Anche a Natale da solo o seduti a casa in coppia-questo deve davvero essere? E poi ci sono i bambini. Le regole sono state rilassate per Natale. E gli altri cosa pensano se non veniamo? Queste sono solo alcune domande che sono nella stanza e vogliono essere pesate in aggiunta ai fatti spaventosi sulla pandemia di corona in questi giorni. Tuttavia decidiamo su questi e sulla domanda “Quanto sono cari i nostri cari”, che sia la decisione giusta. In ogni caso, è necessaria estrema cautela, perché questo virus ci ha mostrato per mesi quanto sia distruttivo e che si fa strada fino agli ultimi angoli del mondo e della nostra società.

Forse ci sono alternative al classico modo di festeggiare il Natale? Un certo numero di feste di Natale sono già state tenute online. Forse, in considerazione delle speranze di una vaccinazione il più ampia possibile l’anno prossimo, è anche possibile compensare alcune delle cose che dobbiamo perdere quest’anno? Alcune cose si possono davvero compensare. Ricordo il tempo in cui mio figlio, che è cresciuto negli Stati Uniti con la mia ex moglie e poteva solo raramente venire in Germania a Natale. Un buon 15 anni fa, abbiamo semplicemente compensato il Natale a giugno per mostrargli come festeggiamo in questo paese. Quattro sere di fila abbiamo abbassato le persiane e acceso la corona dell’Avvento, prima con una, poi con due, con tre e infine con quattro candele. Poi è arrivata la vigilia di Natale nella stanza buia. L’albero di Natale artificiale con illuminazione ha pienamente soddisfatto il suo scopo e c’erano anche regali. Il piccolo pupazzo di neve, congelato nell’inverno precedente, ha fornito un effetto speciale. E alcune palle di neve anche congelate per una piccola lotta a palle di neve non potevano mancare. Il giorno dopo, abbiamo aggiunto una festa di Capodanno. Tutto ciò ha causato una scossa della testa nel quartiere, ma non ci importava, perché ci siamo divertiti molto. Erano giorni che ricordiamo ancora con affetto e con un sorriso-e per mio figlio, lo spettacolo non ha causato troppi danni. Forse possiamo fare qualcosa di simile di nuovo sulla sua prossima visita dagli Stati Uniti, anche se si sta già avvicinando 30.

Così difficile come le decisioni che dobbiamo fare intorno a questo Natale sono, ci sono sempre altri modi per modellare le cose e fare la maggior parte di loro. Farà il meglio per noi e ci prendiamo cura l’uno dell’altro soprattutto. Perché i nostri cari dovrebbero essere molto cari e degni di protezione, specialmente in questi giorni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *